Consulenze psicologiche nelle scuole

Dal 2010 al 2014 ho operato come consulente nella scuola superiore attraverso interventi nei confronti di studenti e genitori, anche in gruppo. Questa esperienza mi ha permesso di affinare un approccio atto ad intercettare innanzitutto i bisogni, a condividerli nella consapevolezza ed a suscitare occasioni di cambiamento attraverso percorsi brevi e concisi. Sono persuaso che l’adolescenza – come l’essere genitori di adolescenti – sia un’esperienza bella, naturale ma difficile per entrambe le parti coinvolte, pertanto serve attenzione, aiuto, chiarezza e morbida fermezza.

Essere psicologo a scuola – così ho imparato dall’esperienza vissuta – è un ruolo imprescindibilmente legato alla dimensione della collaborazione con i docenti, e con tutti coloro che al suo interno sono chiamati ad essere educatori, adulti cioè attenti al bene dei ragazzi; con questi adulti ho infatti trovato sovente un termine di confronto all’insegna della fiducia e della discrezione.